25-09-2017 Hits:57 News t_r

Rettifica orario classe 1^C Liceo

Si comunica che anche la classe 1^C liceo martedì 26/09/2017 uscirà alle ore 13,10, contrariamente a quanto compare  nell’orario per...

Leggi tutto

21-09-2017 Hits:266 News t_r

Convocazioni per nomine T.D. Graduatorie…

Comunicazione scuola di coordinamento 2017/2018 del 20/09/2017 Comunicazione scuola di coordinamento 2017/2018 del 22/09/2017   Conferimenti a T.D. Graduatorie di Istituto di III fascia  – Sono...

Leggi tutto

19-09-2017 Hits:137 News t_r

Consegna libretto giustificazioni

I genitori che non hanno potuto partecipare agli incontri della settimana scorsa, possono ritirare i libretti per le giustificazioni presentandosi...

Leggi tutto

07-09-2017 Hits:4155 News t_r

Orario dal 25 al 29 settembre 2017

Per la terza settimana l'orario delle lezioni sarà il seguente: da lunedì a venerdì: dalle 8,10 alle 13,10   Orario classi LICEO   Orario...

Leggi tutto

05-09-2016 Hits:6372 News t_r

Calendario scolastico 2017/18

Calendario scolastico 2017/18 

Leggi tutto

scuola lavoro

clil

Il team del Liceo Scientifico Galilei, composto dagli studenti  Paolo Rolando, Simone Vespa, Davide Gallizio, Andrea Avertano, Michaela Gjorgjieva e Davide Pregno, sotto la guida del prof. Antonio Potenza, è uno degli otto finalisti del Concorso Mad For Science, l’iniziativa promossa da DiaSorin, che assegnerà all’istituto vincitore la cifra di 60mila euro da investire per implementare il proprio laboratorio didattico.

Gli otto licei  finalisti si sfideranno il prossimo 11 maggio a Torino nel corso del “Mad for Science Challenge” presso il Palazzo della Luce di Torino, dove i progetti saranno valutati da una Giuria costituita da Ezio Ghigo, direttore della Scuola di Medicina dell’Università degli Studi di Torino, Francesco Profumo, presidente della Compagnia di San Paolo, Luca Ubaldeschi, vice direttore vicario de La Stampa, Francesca Pasinelli, direttore generale Telethon e Fabrizio Bonelli, chief Technology Officer di DiaSorin Group.

 madforscience

 

Il gratificante risultato è stato raggiunto anche grazie alla collaborazione di Stefano BoniniMirco Zancone , aspiranti geometri iscritti al corso CAT che si sono occupati delle rilevazioni topografiche, e del dottor Enrico Vaudano, ricecatore del CREA di Asti.

 

Per saperne di più leggi la Rassegna stampa


 

Vai all'inizio della pagina